2

Strudel di Pere e Cioccolato

 

IMG_08253Ricettina lesta lesta per chi come me ha pochissimo tempo! Mi sono ritrovata con un sacco di pere a casa, e poiché mia sorella ed io siamo le sole a mangiarle, stavano in fretta appassendo.Così ho trovato in frigorifero un rotolo di pasta sfoglia e voilà! Strudel di pere e cioccolato: gustosissimo!

Ingredienti:

  • 1 rotolo di pasta sfoglia già pronto
  • 3 pere belle mature tagliate a tocchi grossi
  • 100 gr di cioccolato fondente sminuzzato con un coltello
  • 1 biscotto sbriciolato
  • miele e/o zucchero quanto basta

Procedimento:
Aprire il rotolo della pasta sfoglia tenendolo carta forno in dotazione. Mettete il lato più stretto di fronte a voi e ponete la polvere di biscotto in mezzo all’impasto, in senso verticale facendo in modo che i margini a destra e sinistra siano sufficienti a richiudere il tutto. Ricoprite ora con le pere, e la cioccolata a pezzetti. Spolverate con lo zucchero semolate e una spalmata di miele qua e là e richiudete il tutto. Se volete potete farlo in modo tradizionale arrotolando la pasta (che poi, strudel significa vortice), altrimenti a treccia come ho fatto io!

Cuocete in forno preriscaldato a 180° (se ventilato 170°) finché la vostra pasta sfoglia non sarà bella dorata!

Ps:
Nel corso della cottura le pere rilasceranno il loro succo: se avete voglia potete utilizzarlo per bagnare la superficie del vostro strudel, che così sarà croccantino e super saporito!

 

0

La Sacher di Knam

sachert

Ecco la torta dell’estate.. della mia estate! Sì perché anche se la Sacher potrebbe apparire agli occhi dei più un dolce adatto alle fredde giornate invernali, a casa mia non va mai in vacanza, e nei mesi di più caldi dell’anno si prepara circa tre volte 🙂 il motivo? È il mese dei compleanni!

Chi prepara la Sacher si divide grossomodo in due gruppi:
(1) Coloro che utilizzano la vera ricetta della Sacher, di lunga, lunghissima, infinita preparazione
(2) Coloro che, tanto il sapore è uguale, e preparano una torta al cioccolato con uno strato di confettura di albicocche

Ed i due gruppi non vanno proprio d’accordo, un po’ come i quantitativi e i qualitativi. Tutti ad affermare che esiste il compromesso, che le migliori riuscite sono quelle che utilizzano tecniche adeguate per maneggiare gli ingredienti (oggetto di studio) ed in base a quello che si vuole cercare di ottenere (indagare). Ma sono bugie! Resta un’incomunicabilità di sfondo, e magari qualcuno ci prova pure a sfumare quel leggero e vecchio confine, ma appunto è il confine dei dinosauri.
Ecco, io di solito faccio parte del secondo gruppo (per la sacher): per carità non il solito pandispagna al cioccolato ho una ricetta apposita, però ammetto che non è quella vera, e non perché non mi sia piaciuta l’altra, solo perché non l’avevo mai provata!
Quindi? Quindi nulla…per per esser sicuri che il proprio approccio sia quello giusto, bisogna provare anche quello che si sta rifiutando (non solo per la sacher), quindi mi sono messa alla prova con la vera ricetta, quella lunga… lunghissima… infinita.
Ebbene, quale occasione migliore se non quella del 18° compleanno di Elena? Questa volta mi sono impegnata un po’ di più e ho utilizzato la ricetta del Re del cioccolato: Ernst Kanm! E chi di voi non conosce il teutonico (sia di origini che di fatto) pasticcere? Continua a leggere

1

Biscotti miele e sesamo

Le colazioni con lentezza continuano da Poppy and Owl.

L’estate uggiosa che sta volgendo al termine fa già percepire l’imminente autunno: urgono rimedi!

E quale miglior rimedio se non il profumo di biscotti?

Questi biscotti miele e sesamo sono quello che ci vuole per affrontare l’aria croccante delle fresche mattine settembrine.

Armatevi di mestoli, ciotole, formine e di un forno ben caldo… si comincia a impastare!

Ingredienti per la copertura:

  • 1/2 tazza di semi di sesamo tostati
  • 4 teaspoon di miele
  • 3 teaspoon di acqua

Ingredienti per l’impasto:

  • 2 tazze e 1/2 di farina
  • 1/2 teaspoon di lievito (bioveg il mio preferito)
  • 3/4 di tazza di zucchero
  • 3/4 di tazza di burro
  • 1/3 di tazza di acqua
  • 2 tablespoon di farina di nocciole
  • 2 tablespoon 2 1/2 di semi di sesamo tostati

ABM_1409859744

Preriscalda il forno a 170°.

Per preparare la coperture prendi una ciotola, sciogli il miele nell’acqua e poi versa nel composto i semi di sesamo.

Per preparare l’impasto unisci tutti gli ingredienti secchi (farina, lievito, zucchero, farina di nocciole e sesamo) poi aggiungi il burro sciolto e l’acqua.

Impasta, stendi e dai la forma che vuoi ai biscotti.

Passa i biscotti nella copertura e assicurati che ogni lato del biscotto sia coperto di sesamo. Disponi i biscotti sulla carta da forno e inforna per circa 20 minuti. I biscotti sono pronti quando diventano dorati.

ABM_1409898165

1

The cherry on top – Torte con le prime ciliegie

Mi sembra trascorsa un’infinità di tempo da quando ho scritto l’ultimo post: il freddo è andato via e sono arrivate le zanzare, i capelli cominciano a darmi fastidio e come ogni anno comincio a pensare di tagliarli a zero, Ciccio si è spostato di tre Valli, l’ansia da tesi avanza e il tempo libero retrocede sempre più. Ma né il caldo, né l’assenza di tempo sono riusciti a tenermi lontana dai fornelli, e appena acciuffate le prime ciliegie cresciute sull’albero dei ricordi, ho deciso che volevo/dovevo fare qualcosa.

Premessa1: ho passato il sabato a preparare una diplomatica tutta decorata per i 28 anni di Patrizio, quindi avevo voglia di una torta casereccia più che mai, pochi ghirigori, tanto gusto.

Premessa2: il mio rapporto con le ciliegie è un po’ conflittuale: mi piacciono e quando inizio non finisco più fino a stare male (una tira l’altra dicono), ma mi piacciono (quasi) unicamente in purezza: pollice – indice – picciolo – bocca – gnam! Io lo yogurt o la marmellata di ciliegie proprio non li posso vedere!
Il fatto è che ero un po’ dubbiosa.. ma dopo un’accurata ricerca sono capitata sulla ricetta del blog La Cuoca Dentro e mi sono lasciata ingannare da questa Torta morbidissima alle ciliegie… che fortuna!

Trovandomi a casa di Ciccio ho dovuto un po’ ri-arrangiare dosi e ingredienti, ma il risultato finale è stato super goloso!

torta alle ciliegie

Vi scrivo la mia ricetta, ma consultate anche l’originale

Ingredienti per una torta da mangiare in quattro (o in due ingordi come noi) 

  • 120 gr di Farina 00
  • 50 gr di Zucchero semolato
  • 1 uovo
  • 40 g di olio di semi
  • 40 g di latte
  • un pugno di ciliegie private del nocciolo
  • 1 bustina di lievito vanigliato
  • 1 pizzico di sale

Ho foderato con la carta forno una pirofila e acceso il forno ventilato a 170° C. Ho montato (a mano!!) l’uovo con un pizzico di sale e lo zucchero, fino a quando non ho avuto un composto denso e spumoso. Successivamente ho unito l’olio a filo e poi – alternandoli – farina e latte in modo che non si formassero grumi. Ho quindi infarinato circa 3/4 delle ciliegie e le ho unite all’impasto. Ho versato tutto nella mia pirofila e messo qua e là sulla superficie del dolce le rimanenti ciliegie.

Ho quindi cotto il tutto nel forno a 170° C per circa 40 minuti

PS: Se come me volete una bella crosticina croccante in superficie, il trucco è semplice: basta spolverare la torta con un po’ di zucchero semolato e poi “spruzzarla” con un po’ d’acqua con le dita. Lo zucchero bagnato durante la cottura andrà leggermente a caramellizzarsi e darà quell’effetto crosticina di panettone che io adoro nelle torte caserecce!

 

 

 

 

0

Deodorante naturale DIY – Auguri MAMMA

Eccovi un deodorante home-made facile e veloce da fare: un’ottima idea regalo per la festa della mamma!

Bastano solo: bicarbonatoacquatea tree oil e oli essenziali.

Da quando ho iniziato ad usarlo è stata la svolta perché è naturale, funziona benissimo, non appesantisce la pelle, non è testato sugli animali ed è anche economico.

Ho diffuso il verbo tra le amiche e ne sono tutte entusiaste (tranne Elisa che è scettica per natura).

E così ho deciso di condividere la ricetta per realizzarlo a casa… a voi!

deodorant homemade

Una volta preparato il deodorante l’ho travasato in un dispenser spray a cui ho applicato questa bella etichetta che potete scaricare!

free download deo label

Consigli:

  1. il tea tree oil è necessario perché disinfetta
  2. gli altri due oli essenziali si possono sostituire;
  3. non usare l’olio essenziale alla menta perché stimola la sudorazione;
  4. sì, gli oli agli agrumi aumentano la fotosensibilità della pelle ma piccole quantità non creano problemi;
  5. agitare il deodorante prima dell’uso in modo da sciogliere gli eventuali residui di bicarbonato;
  6. Enjoy!
2

Torta di compleanno – Just another Coconut Cake

torta al cocco

Torta dedicata a Riccardo che il 27 aprile ha festeggiato il suo compleanno con un’ottima cena-buffet a base di bruschette, insalatina di farro e vino di qualità. Cosa portare se non una torta? E quale torta se non una torta al cocco?

Riccardo ed io ci siamo incontrati in treno – io di ritorno da Parma dove viveva Ciccio – lui in arrivo a Trento dopo un weekend di festeggiamenti bolognesi. Ancora la dinamica di chi ha iniziato a parlare con chi non è molto chiara (io sostengo lui, e lui viceversa), fatto stà che tra un libro di statistica, il buon cv da prezzemolo, qualche pagina di Heinrich Böll, una cavalletta di legno chiusa in un sacchetto di plastica ed una tappa da turisti incuriositi al Beppone Show, abbiamo scoperto di avere in comune quel tanto che basta per far sì che a distanza di un anno ci si trovi ancora a condividere del tempo assieme. E capita spesso che si parli di cucina, perché prima di tutto Ric è una buona forchetta (anche se non pensa che le posate siano sempre indispensabili) e poi perché in questo anno ha subito una profonda trasformazione da negato ai fornelli a cuoco provetto – tanto da essersi meritato dalla sua Chiara un super-set da Chef come regalo di compleanno, con tanto di toque blanche!

Insomma il punto è: siccome nelle sue preparazioni c’è sempre il cocco, ho deciso di fargli una torta al cocco! L’idea iniziale a dire il vero era quella di preparare una torta che di cocco ne avesse solo la forma, poi mi sembrava di fargli un torto – quindi ho unito le due cose: torta al cocco a forma di cocco!

Per fare questa torta mi sono servite: una torta per la base, crema al cocco, un muffin e del cioccolato plastico.

Per la base:

  • 3 uova
  • 1 vasetto di yogurt al cocco
  • 2 vasetti di zucchero
  • 2 vasetti di farina 00
  • 1 vasetto di cacao amaro
  • 1/2 vasetto di olio
  • 1/2 vasetto di latte
  • 1 bustina di lievito per dolci

Continua a leggere